Master Of Puppets (K.S.I.: Kryos Songs Information)

Continuano le pubblicazioni nella sezione K.S.I: KRYOS SONGS INFORMATION, ovvero tutte le informazioni che siamo riusciti a trovare riguardo le canzoni proposte dalla band!!! In questa “uscita” MASTER OF PUPPETS!!! Cliccate su “Leggi il resto di questo articolo »” per visualizzarla!!!

.

Di seguito potete trovare la versione originale della canzone:

.

.

—————————————————————————————-

.

Master of Puppets”  è un singolo del gruppo musicale statunitense Metallica, il primo estratto dall’album omonimo; venne pubblicato il 2 luglio 1986.

VH1 la considera la terza miglior canzone metal di sempre. Nel marzo del 2005, Q magazine l’ha piazzata al 22º posto nella sua lista delle 100 migliori tracce guitar-based.

.

La Canzone

Il significato del suo testo è spesso interpretato come relativo all’abuso di droghe come eroina e cocaina. Molti altri pensano invece che, soprattutto nel titolo, contenga riferimenti politici o addirittura letterari – e in particolare ad Howard Phillips Lovecraft, che ispirò buona parte dei primi brani del gruppo. Lo spezzone “fai a pezzetti la tua colazione su uno specchio”(“chop your breakfast on a mirror”) si riferisce al consumo di cocaina in polvere. Durante questa canzone, sul DVD/video Live Shit: Binge & Purge (1993), James Hetfield punta il dito medio sul braccio sinistro mentre dice “dai cara, manipolami!”, gesto che richiama l’iniezione di droga via siringa. Vi sono, infatti, altri versi simili che rimandano al consumo di eroina via endovena. Hetfield si esibì in un gesto simile mentre cantava dal vivo Harvester of Sorrow e lo spezzone “bevi, sparati”, per molti con allusioni simili.

.

Il Successo

Master of Puppets è una delle canzoni più amate dai fan dei Metallica, ed ancora oggi il gruppo la suona in quasi tutti i concerti. Spesso Hetfield cambia in parte il testo, sostituendo “Dedicato a come ti ucciderò” a “Dedicato a come ti fotterò”. Il riff di chitarra subito dopo l’assolo s’ispira alla canzone Andy Warhol di David Bowie.

Prima dell’assolo di Kirk Hammett, Hetfield grida “Oh Padrone dei Burattini, dove sono i sogni che ho avuto? Mi hai solo mentito. Risate, tutte le cose che sento o vedo sono solo risate. Risate, risate, ridere dei miei pianti…manipolami ed entra nel mio corpo!”). L’allora bassista Cliff Burton recitò il verso in sottofondo, con voce profonda e burbera.

.

Curiosità

  • Nel 2006 il gruppo metalcore Trivium ha realizzato una cover del brano, spesso suonata dal vivo senza il finale sincopato.
  • Il conduttore di talk show Michael Savage usa questa canzone come sigla di apertura del suo programma radio, The Savage Nation.
  • Il primo livello di Doom contrariamente a quanto pensano in molti non presenta in sottofondo un tema ispirato a Master of Puppets ma a No Remorse, ottava traccia dell’album d’esordio Kill ‘Em All.
  • Al concerto di Woodstock ’94, i Primus suonarono l’intro della canzone.
  • Recentemente è stata reinterpretata anche dagli Apocalyptica (su violoncello), dai Dream Theater e dai Nanowar che hanno cambiato il titolo in ‘Master of Pizza’.
  • Il film Old School l’ha usata per la sua colonna sonora.
  • Master of Puppets è anche il brano di entrata di Pedro Feliz, che milita nella squadra di baseball San Francisco Giants.
  • In un episodio de I Simpson, “The Mook, the Chef, the Wife and Her Homer“, Hans Uomo Talpa carica su un furgoncino i Metallica mentre suonano la canzone.
  • Durante i loro concerti la band punk californiana Green Day ne suona l’intro insieme a altri medley.
  • Il gruppo australiano drum’n’bass/alternative rock dei Pendulum hanno realizzato una reinterpretazione dell’intro nel loro live Live at Brixton Academy del 2009 e l’hanno suonata in tutto il loro tour 2008-2009.

 

.

COVER & LIVE

In giro per la rete si può trovare una versione live di “Master Of Puppets” suonata dai Metallica a Seattle nel 1989. Eccovela di seguito:

.

Immancabile la versione tratta da S & M:

.

Una delle cover più conosciute di questa canzone è quella degli Apocalyptica, che potete trovare di seguito:

.

Un’altra cover conosciuta di questa canzone è quella dei Van Canto:

 .

 Fonti: Wikipedia & Youtube

.