Edge Of Thorns (K.S.I.: Kryos Songs Information)

Continuano le pubblicazioni nella sezione K.S.I: KRYOS SONGS INFORMATION, ovvero tutte le informazioni che siamo riusciti a trovare riguardo le canzoni proposte dalla band!!! In questa “uscita” EDGE OF THORNS!!! Cliccate su “Leggi il resto di questo articolo »” per visualizzarla!!!

.

Di seguito potete trovare la versione originale della canzone:

.

.

—————————————————————————————-

.

Edge of Thorns” è la titletrack di un album dei Savatage, rilasciato nel 1993 dall’Atlantic Records. È stato l’ultimo album a contenere il talento del chitarrista Criss Oliva. È anche stato il primo album dei Savatage ad avere Zachary Stevens come voce solista, a seguito dell’abbandono del ruolo da parte di Jon Oliva.

Il Disco

Il suono della batteria in questo album è diverso dagli altri dei Savatage perché in questo album Steve ha deciso di usare una batteria elettronica. Sebbene la maggior parte dei kit di percussioni suonano autentici, si può sentire la differenza nei tom.

La donna nella figura del disegno dell’album è Dawn Oliva, moglie di Criss Oliva . Fu Gary Smith, che disegnò anche fronte e retro della copertina di Hall of the Mountain King, il fronte della copertina di Gutter Ballet e il retro della copertina di Streets: A Rock Opera, e tutte le aerografie presenti nelle chitarre di Criss Oliva, che dipinse questa copertina. Si suppone che la faccia tra gli alberi sia Jon Oliva, nonostante Paul O’Neill lo neghi. Si dice che la copertina rappresenti il bene (la donna) contro il male (la faccia negli alberi), d’accordo con quello che disse Criss Oliva in un’intervista del 1993:

.

« La ragazza è circondata dalla paura e l’innocenza. Ma la faccia tra gli alberi è malvagia. Tutto intorno a lei è malvagio. È a proposito del bene e del male. Le canzoni nel CD riflettono questo, infatti. »
(Criss Oliva)

.

COVER & LIVE

In giro per la rete si può trovare una versione live di “Edge Of Thorns” degli stessi Savatage. Eccovela di seguito:

.

Ecco una versione live della canzone eseguita da Jon Oliva con i suoi Jon Oliva’s Pain:

.

Di seguito invece una versione live della canzone eseguita da Zachary Stevens con i suoi Circle II Circle:

.

Fonti: Wikipedia & Youtube

.