Mamma Mia (K.S.I.: Kryos Songs Information)

Continuano le pubblicazioni nella sezione K.S.I: KRYOS SONGS INFORMATION, ovvero tutte le informazioni che siamo riusciti a trovare riguardo le canzoni proposte dalla band!!! In questa “uscita” MAMMA MIA!!! Cliccate su “Leggi il resto di questo articolo »” per visualizzarla!!!

.

Di seguito potete trovare la versione originale della canzone:

.

.

—————————————————————————————-

.

Mamma Mia” è una canzone tratta dal terzo album degli ABBA, l’omonimo ABBA, per la prima volta pubblicato nell’aprile 1975.

.

Successo

L’interesse sempre maggiore degli ascoltatori indusse alla pubblicazione del singolo nell’inverno del 1975-1976, uscito dapprima in Svezia e successivamente nel Regno Unito, dove il singolo è balzato al primo posto delle classifiche. Fu pubblicato in Gennaio 1976 anche negli Stati Uniti ma occorsero venti settimane per entrare nella classifica della Billboard Hot 100, raggiungendo come massimo la trentaduesima posizione.

Già molto popolare nella natale Svezia, Mamma Mia fu uno dei primi singoli a sfondare anche nell’isola britannica. Gli Stati Uniti accolsero l’uscita del singolo meno calorosamente. In Italia la canzone non fu mai nemmeno fra le prime venti, eppure a distanza di anni rimane una delle più note e popolari canzoni del complesso. In Australia gli ABBA divennero talmente celebri che si diffuse la voce che almeno un terzo della popolazione aveva comprato almeno un disco del gruppo: Mamma Mia si posizionò al primo posto della classifica per dieci settimane (record bissato dal singolo successivo, Fernando). Il disco giunse ai primi posti della classifica anche in Svizzera, Germania Ovest e Irlanda ed entrò nella top ten in Nuova Zelanda, Norvegia, Belgio e Sud Africa.

La canzone viene parodiata nella trasmissione 610 (sei uno zero) in onda su radio2.

Una versione spagnola di Mamma Mia è stata inclusa nell’album uscito nel 1980, Gracias Por La Música.

.

COVER

Non poteva ovviamente mancare la clip tratto dal musical degli ABBA Mamma Mia!:

.

In internet non siamo riusciti a trovare qualche cover di rilievo di questa canzone, dopo quella dei KRYOSHEART

.

Fonti: Wikipedia & Youtube

.